per gli Amici veramente Unici.

MarbetBau

Marbet Bau sponsor di Mai Dire Bau 2013

 

Avete saputo la grande news? 

Il 15 settembre 2013 si terrà a Parma la più bella manifestazione dell'anno per i cani e le loro famiglie: Mai Dire Bau è alla sua terza edizione ed ogni anno è sempre più affollata e ricca di proposte.

Noi che poniamo tanta attenzione agli aspetti etici dell'interazione tra cane e uomo non potevamo proprio mancare a sostenere e partecipare attivamente a questo appuntamento, così ci siamo messi al lavoro e abbiamo prodotto tantissimi gadget da regalare a tutti i partecipanti.

Come fare ad averli?

Continue reading

Giornata nazionale del cane

 

Buongiorno mondo peloso!

Lo sapete che oggi 11 maggio è la giornata nazionale del cane?

 

 

 

Non sono particolarmente entusiasta nel comunicarvelo, perchè ritengo che la festa del cane debba essere celebrata ogni giorno, per l'amore incondizionato che ogni cane riserva al suo amico umano, cosa che invece molto spesso non è egualmente corrisposta.

Non voglio soffermarmi oggi sulle brutture che ancora colpiscono noi pelosetti, ma non posso esimermi dall'abbaiarvi forte: ABBIATE CURA DI NOI!! Fate sì che la festa duri per sempre, noi viviamo per voi!

Quindi tante, tantissime coccole oggi… e anche domani… e dopodomani… e corse nei prati… e giochi e salti e abbaiatine… e cerchiamo di fare in modo che non sia solo er noi pelosetti fortunelli ma anche per tutti quelli che ancora non hanno casa e famiglia… capito?

Bauuuuuuuuuuuuu! Sempre vostra

 

                                                                                                                  

 

 

BAU… si gira!

 

Estate 2013. I corti antiabbandono.

 

VIDEO CONTEST Contro l’abbandono 2013 BAU… si gira!

Radio Bau e Marbet Bau

In collaborazione con My Urban Pet e Hotel Doge****Alba Adriatica

 

Esistono realtà che quando si occupano di animali lo fanno con competenza e con amore, e credono nelle sinergie come nello strumento vincente per proporre e  rafforzare gli ideali che portano avanti. Sono ideali rivolti al rispetto per l’ambiente, alla cura degli esseri viventi e alla sollecitazione di una presa coscienza verso il nostro dovere di preservare il mondo che ci circonda anziché sfruttarlo, spremerlo e maltrattarlo come vediamo fare ogni giorno, purtroppo.

 

Una delle piaghe che affliggono il mondo animale, come tutti sapete, è il fenomeno dell’abbandono che si intensifica enormemente nei mesi estivi. Cani, gatti, coniglietti, nessuno viene risparmiato dall’egoismo umano che parifica un animale a un giocattolo e le strade, i campi e i canili si riempiono così di occhi disperati e imploranti che chiedono solo di tornare a casa, o anche di averne una.

 

Chi è consapevole di questo ha il dovere di intervenire, senza chiedere gli occhi davanti un problema reale, e di attivarsi come meglio sa e come meglio può per cercare di rimuovere questa orrenda abitudine e tenere alta l’attenzione sul fenomeno.

 

E qui entrate in ballo voi cari amici, in un modo che può essere anche molto divertente!

 

Dal 20 aprile al 15 giugno potrete partecipare al VIDEO CONTEST contro l’abbandono 2013 promosso da Radio Bau e Marbet Bau in collaborazione con  My Urban Pet, realtà impegnate concretamente nella tutela del nostro mondo.

 

Volete partecipare? Potete farlo inviando un video inedito che interpreti il tema dell’abbandono, in modo totalmente libero e non necessariamente didascalico, dove potrete utilizzare in modo creativo ogni forma di espressione riconducibile all’utilizzo del video.


Una giuria di esperti della comunicazione formata da Davide Cavalieri (Station Manager – Radio Bau), Stefano Carboni (Station Manager – Radio Monte Carlo), Susanna Chiesa  (Freccia 45), Claudio Romano (Regista), Max Croci (Regista), Aldo Monti (Marketing Consultant – Marbet), Marco Bettaglio (General Manager – Marbet), sceglierà il video che riterrà più efficace e rappresentativo che diventerà il VIDEO UFFICIALE di Radio Bau Contro l’abbandono 2013 e verrà diffuso attraverso la rete durante tutto il periodo estivo. 

 

Il vincitore riceverà in premio un week end per due persone + un amico peloso presso l’Hotel Doge**** di Alba Adriatica, spendibile anche durante il 2014.

 

REGOLAMENTO CONTEST

 

  1. Il video dovrà essere INEDITO
  2. FORMATO: Il video dovrà essere realizzato in uno dei seguenti formati: mp4, AVI
  3. DURATA: La durata del video non dovrà superare i 120 secondi
  4. TITOLO: Obbligatorio. Numero massimo di caratteri consentiti per il titolo: 30
  5. CONTENUTO: Il tema del video deve essere CONTRO L’ABBANDONO DEGLI ANIMALI e dovrà contenere immagini e audio. Lo stile del video è libero, ogni forma di espressione riconducibile al video è consentita (foto, riprese, ecc).
  6. DATI: E’ obbligatorio compilare il form di iscrizione. La mancata osservanza di questa regola comporterà l’eliminazione automatica e immediata dalla partecipazione al contest. Non verranno accettati video inviati per email.
  7. Tutti i video verranno caricati nel canale YouTube di Radio Bau, una giuria composta da esperti della comunicazione animalisti sceglierà  il video più significativo e lo faranno diventare il VIDEO UFFICIALE di Radio Bau per l’estate 2013
  8. La giuria si riserva di escludere dal concorso i video che contengano turpiloquio e/o contenuti volgari o gratuitamente violenti.
  9. PREMIO: Il video vincitore verrà utilizzato per la Campagna Contro l’Abbandono di Radio Bau e Marbet Bau 2013, e verrà  premiato con un week end per due persone + un amico peloso presso l’Hotel Doge **** di Alba Adriatica.

L’autore verrà inoltre intervistato negli studi di Radio Bau da Davide Cavalieri.


CLICCA QUI PER ISCRIVERTI

Buona Pasqua!

 

 

Auguri amici!

Possiate essere sereni in questa Pasqua insieme ai vostri cari, pelosi e non heart

 

 

 

Catene addio!

Buon giorno mondo peloso

anche oggi possiamo contare su una bella vittoria, un traguardo che mi riempie di felicità… finalmente la Legge n.5 del 2005 sul benessere animale relativa alla regione Emilia Romagna verrà modificata!

Niente più catena per i cani, condizioni per la custodia minime non inferiori a quelle prescritte per i canili, autorizzazione all'ingresso degli animali da compagnia per i ricoverati negli ospedali, nelle case di cura, riposo e pet therapy.

Era ora!!

Basta musini tristi, occhi languidi che chiedono di essere liberati, basta tristezza nell'espressione di prigionieri incolpevoli, traumatizzati da chi magari neanche sa di averli danneggiati.

Sì perchè il tenere il cane a catena è un costume comune, retaggio forse del non riuscire a contenere un maschietto esuberante o una pelosetta passionale in un cortile senza cancello oppure frutto della stanchezza nel dover recuperare un incallito fuggitivo attratto da succulenti profumi che si propagano nell'aria, ma probabilmente non tutti sanno che la catena, per un cane, è un trauma fisico e psicologico in grado di procurare danni non facilmente rimediabili.

L'ideale sarebbe che ci fosse più cultura in merito, ma mentre ci si adopera per migliorare la consapevolezza sul fatto che anche gli animali hanno dei diritti poichè esseri senzienti e compagni fedeli dell'uomo, ben vengano le leggi a tutela e i sedicenti animalisti che le propongono, sostengono e discutono.

Questa legge rappresenta una svolta storica: la Regione Emilia Romagna è la prima Regione in Italia, e probabilmente in Europa, a vietare l’uso della catena con deroghe previste solo in casi particolari come motivi sanitari certificati o di sicurezza e per tempo limitato.

 

Non di minor conto il fatto che grazie a questa legge i cani potranno entrare in ospedale a visitare i propri cari ammalati… vi immaginate un bambino ricoverato e sofferente quanta gioia può provare e quanto sollievo nell'avere il suo compagno di giochi sul suo letto a fargli compagnia? o un anziano non più autosufficiente – e per questo residente fuori dalla sua casa – quanto affetto può ricevere dal suo pelosetto che gli sta in braccio?

Perchè lo sapete…. i cani danno e non vogliono nulla in cambio: diamo loro almeno la possibilità di dare!

 

Attendiamo con fiducia il decreto attuativo nei prossimi mesi, ma per il momento non possiamo che essere felici ed orgogliosi che questa nuova pagina che narra dell'amore che lega l'uomo e il cane sia stata finalmente scritta.

                        

                                                                                                                                                   

 

 

Un nastrino giallo

Buongiorno mondo peloso!

ieri, mio malgrado, ho dovuto fare un giretto dal veterinario per la vaccinazione, e mi sono imbattuta in un cartello che già mi era piaciuto molto la prima volta che l'avevo visto, ma che era inesorabilmente finito in un angolino del dimenticatoio sepolto dalle mille cose che si sono infilate nello spazio che c'è tra le mie orecchie

 

 

E' un messaggio semplice ma molto molto efficace!

Non esistono i cani cattivi, neppure nelle favole, esistono però cani più sensibili di altri magari perchè malati o timidi, intimoriti o in calore, che se vengono a trovarsi in una condizione di stress possono reagire in modo eccessivo a una semplice sollecitazione. 

Premesso sempre che ogni essere umano prima di avvicinarsi ad un cane che non conosce dovrebbe sempre avere cautela e rispetto, andrebbe ricordato anche ai signori proprietari che se il loro cane – anche se in un momento di difficoltà – ha il diritto di uscire all'aria aperta, anche gli altri non ne hanno meno e devono poter essere avvisati di una situazione che potrebbe generare involontari incidenti.

Un consiglio etico da parte di una azienda etica: metti un nastrino giallo al guinzaglio del tuo cane se è particolarmente sensibile!

Proteggerai lui e gli altri e contribuirai a potenziare la corretta cultura del cane in famiglia.

Non dimenticartene, a presto! Bauuuuuuu

 

                                                                                                                                                  

 

Grazie amici!

Buongiorno mondo peloso!

Forse voi non lo sapete ma siete stati molto utili in questi due mesi in cui è uscita la prima linea di cappottini Marbet Bau, i vostri commenti, le vostre critiche, i vostri consigli sono stati presi uno a uno e valutati attentamente. 

Chi meglio di voi sa dire di cosa ha bisogno il proprio cane? Chi meglio di voi sa individuare le lacune o apprezzare le caratteristiche di un capo? 

Per questo vogliamo dirvi semplicemente

 

Grazie di cuore per averci ascoltato, grazie per aver risposto alle nostre domande, grazie per aver capito che vorremmo lavorare insieme a voi per potervi dare il meglio, adesso e in futuro!

Cosa abbiamo fatto? In due mesi abbiamo modificato il taglio dei cappottini rendendolo più ampio e protettivo, abbiamo aggiunto l'asola attraverso cui far passare il guinzaglio, abbiamo tolto il gancio di chiusura e inserito il velcro perchè non provocasse fastidio sulla schiena e rivisto il modello dei maglioncini su misura per renderli più confortevoli… 

  

 

…piccole cose apparentemente, ma importanti cambiamenti per il comfort di noi pelosetti, e tutto grazie al vostro prezioso aiuto. 

Continuate a seguirci allora, insieme siamo certi che riusciremo a dare il meglio.

Grazie ancora da parte di tutto lo staff di Marbet Bau. 

                                                                                                                                                               

 

 

 

Tutti in condominio!

Buongiorno mondo peloso!

ogni tanto mi soffermo a pensare a che bei risultati sono stati ottenuti per noi pelosetti negli ultimi anni… sì, lo so, si vorrebbe sempre di più ma se solo penso a Green Hill e a tutti i beagle che adesso hanno una famiglia invece di un futuro di sofferenze, non posso che essere felice.

Un'altra ragione forse meno clamorosa ma di non poca importanza è che finalmente, il 18 giugno – cioè 6 mesi dopo la pubblicaziopne sulla Gazzetta Ufficiale – entreranno in vigore le nuove norme sugli animali  in condominio: è stata definitivamente approvata la Riforma dei Condomini con un’integrazione all’articolo 1138 del Codice Civile secondo la quale “le norme del Regolamento condominiale non possono vietare di possedere o detenere animali domestici". 

 

Vi pare poco? Niente più discriminazioni contro chi vive insieme ai propri animali, niente più baruffe coi vicini che citano a memoria le norme condominiali perchè adesso si cambia tutto! e il bello è che l'efficacia della norma è retroattiva, quindi fa decadere fin d'ora ogni divieto o limitazione tutt'ora in atto. Analogamente cadono anche tutti i divieti relativi al transito nelle aree comuni, nell'utilizzo degli ascensori e delle scale.

Resta inteso che il rispetto reciproco non deve mai venir meno e che chi vive col proprio cane abbia il dovere di rispettare le norme igienico sanitarie, di fare attenzione a non superare la soglia di inquinamento acustico, di non imbrattare le aree comuni… regole dettate dal buon senso ancor prima che dalla normativa, ma che finalmente, proprio per il bene e la tutela di tutti, sono diventate legge. E come sempre attenti ai danni perchè "Chi rompe, paga!" logico no? 

 

Esultiamo allora! Non c'è più nessun ostacolo a far vivere i cani in condominio, e neanche i gatti o i topini, le cavie, i coniglietti. 

Basta scuse, chi ha sempre desiderato avere un animale ma si è sempre sentito tarpare le ali da regole rigidissime e inderogabili, ora HA la possibilità di coronare il suo sogno. Allevamenti, rescue, non importa, la cosa importante è sempre la stessa: fate bene i conti con chi siete voi, col tempo che avete a disposizione, con la volontà che avete di far star bene il vostro cane e poi, solo dopo esservi interrogati sul serio e a fondo, fate la vostra scelta… ma attenti: fatela sul serio con attenzione perchè deve essere PER SEMPRE!

Un felicissimo bauuuuuuuuu dalla vostra

                                                                                                                                                  

Dall’etere al web con amore

Buongiorno mondo peloso!

non vedevo l'ora di scrivervi stamattina per di parlarvi di una carissima amica che mi tiene compagnia tutti i giorni e che scommetto piacerà anche a voi. L'ho presentata a Marbet Bau e, guarda caso, sono andati subito d'accordo perchè hanno molte cose in comune…

 

Sto parlando di Radio Bau, una web radio dedicata a chi ama gli animali. E quindi ricca di informazioni, notizie utili, curiosità, interviste (e musica, naturalmente) per soddisfare i tanti ascoltatori che a casa hanno un pelosetto o che sono interessati alle tematiche legate al mondo degli animali. E' la voce che finalmente racconta il meraviglioso mondo dei nostri quattrozampe (&co) con competenza, affetto e simpatia.

 

 

E non si limita agli animali più noti e conosciuti, ma ci fa viaggiare alla scoperta di specie esotiche, esemplari rari, animali non convenzionali. Poi, perché amore per i nostri quattrozampe vuol dire anche interesse per la protezione e la salvaguardia delle specie a rischio di estinzione, Radio Bau ci informa e ci sensibilizza sulle varie campagne di protezione e difesa dell’ambiente proponendoci un mix saporito di rubriche utili e notizie sfiziose. E' proprio quello di cui c'era bisogno secondo me!

Come fare ad ascoltarla? 

Radio Bau è una web radio, cioè potete ascoltarla attraverso internet cliccando sul widget qui sotto o su quello che trovate in fondo ad ogni pagina di questo sito, oppure andando nel suo blog, o ancora scaricando la app per il vostro smartphone, facile no? 

Adesso non vi resta che fare clic e lasciarvi coinvolgere dall'amore che traspare in ogni parola di Radio Bau, la nuova amica di Marbet Bau, provare per credere! Bauuuuuuuu

 

                                                                                                                                                            

 

 

 

 

 

 

Roba da rescue

Buongiorno mondopeloso!

Stamattina zampettavo qua e là nella rete e ho trovato un video veramente carino…

 

 

Lo so… sono di parte, nel video ci sono tanti bassotti come me, però la chiamata che contiene vale per tutti, ma proprio per tutti!

Qui parliamo sempre di proteggere i pelosetti dal freddo e dalle malattie, ma dell'abbandono ne vogliamo parlare? E vogliamo parlare dei monelli che scappano oppure di quelli che vengono rubati?

C'è un solo modo per riconoscere a chi appartiene un cane ed è il microchip, un dispositivo microscopico che va obbligatoriamente inserito sottocute al cucciolo entro i due mesi di vita e che contiene un codice a 15 cifre che permetterà per sempre di riconoscerlo, diventando così un deterrente per i ladri e consentirà più facilmente di identificare un cane che si è perso.

Ma tutti mettono il microchip? beh… dovrebbero! ma ovviamente in tanti non lo fanno: sono gli irresponsabili e i truffatori, dove sui primi forse si può anche intervenire con campagne sulla consapevolezza ma sui secondi c'è poco da fare. E allora quando le città, le strade, i campi si riempiono di cani abbandonati e non si riesce a risalire al proprietario che si fa?

Per fortuna esistono le associazioni che si occupano anche di Rescue, cioè di recuperare i pelosetti, curarli e cercare loro una nuova casa, come quella dei miei amici di Bassotti e Poi Più che hanno pubblicato questo video così carino.

Ce ne sono tante di associazioni così, alcune operano in modo generale su tutti i cani, magari in una zona geografica piuttosto che in un'altra, altre sono legate ai canili, altre ancora vengono chiamate "Rescue di razza" perchè si dedicano a una razza in particolare, non certo per discriminare i cani "fantasia" ma per concentrare le forze in un determinato ambito e ottenere migliori risultati.

Fatevi un giretto in rete e date un'occhiata a quanti ce ne sono, e non dimenticate: se volete un amico peloso potete rivolgervi a un allevamento verificando per bene che sia serio e titolato, oppure rivolgetevi a una associazione di Rescue che ve lo darà secondo i termini di legge e in modo gratuito… ci sono tanti, tanti cagnolini e cagnoloni che aspettano solo di potersi innamorare perdutamente del nuovo padrone!

 

E nel giorno di San Valentino auguro a tutti di avere vicino chi vi riempie il cuore! 

Slapppppp!