per gli Amici veramente Unici.

Consigli utili

Marbet Bau sponsor di Mai Dire Bau 2013

 

Avete saputo la grande news? 

Il 15 settembre 2013 si terrà a Parma la più bella manifestazione dell'anno per i cani e le loro famiglie: Mai Dire Bau è alla sua terza edizione ed ogni anno è sempre più affollata e ricca di proposte.

Noi che poniamo tanta attenzione agli aspetti etici dell'interazione tra cane e uomo non potevamo proprio mancare a sostenere e partecipare attivamente a questo appuntamento, così ci siamo messi al lavoro e abbiamo prodotto tantissimi gadget da regalare a tutti i partecipanti.

Come fare ad averli?

Continue reading

Un nastrino giallo

Buongiorno mondo peloso!

ieri, mio malgrado, ho dovuto fare un giretto dal veterinario per la vaccinazione, e mi sono imbattuta in un cartello che già mi era piaciuto molto la prima volta che l'avevo visto, ma che era inesorabilmente finito in un angolino del dimenticatoio sepolto dalle mille cose che si sono infilate nello spazio che c'è tra le mie orecchie

 

 

E' un messaggio semplice ma molto molto efficace!

Non esistono i cani cattivi, neppure nelle favole, esistono però cani più sensibili di altri magari perchè malati o timidi, intimoriti o in calore, che se vengono a trovarsi in una condizione di stress possono reagire in modo eccessivo a una semplice sollecitazione. 

Premesso sempre che ogni essere umano prima di avvicinarsi ad un cane che non conosce dovrebbe sempre avere cautela e rispetto, andrebbe ricordato anche ai signori proprietari che se il loro cane – anche se in un momento di difficoltà – ha il diritto di uscire all'aria aperta, anche gli altri non ne hanno meno e devono poter essere avvisati di una situazione che potrebbe generare involontari incidenti.

Un consiglio etico da parte di una azienda etica: metti un nastrino giallo al guinzaglio del tuo cane se è particolarmente sensibile!

Proteggerai lui e gli altri e contribuirai a potenziare la corretta cultura del cane in famiglia.

Non dimenticartene, a presto! Bauuuuuuu

 

                                                                                                                                                  

 

Dall’etere al web con amore

Buongiorno mondo peloso!

non vedevo l'ora di scrivervi stamattina per di parlarvi di una carissima amica che mi tiene compagnia tutti i giorni e che scommetto piacerà anche a voi. L'ho presentata a Marbet Bau e, guarda caso, sono andati subito d'accordo perchè hanno molte cose in comune…

 

Sto parlando di Radio Bau, una web radio dedicata a chi ama gli animali. E quindi ricca di informazioni, notizie utili, curiosità, interviste (e musica, naturalmente) per soddisfare i tanti ascoltatori che a casa hanno un pelosetto o che sono interessati alle tematiche legate al mondo degli animali. E' la voce che finalmente racconta il meraviglioso mondo dei nostri quattrozampe (&co) con competenza, affetto e simpatia.

 

 

E non si limita agli animali più noti e conosciuti, ma ci fa viaggiare alla scoperta di specie esotiche, esemplari rari, animali non convenzionali. Poi, perché amore per i nostri quattrozampe vuol dire anche interesse per la protezione e la salvaguardia delle specie a rischio di estinzione, Radio Bau ci informa e ci sensibilizza sulle varie campagne di protezione e difesa dell’ambiente proponendoci un mix saporito di rubriche utili e notizie sfiziose. E' proprio quello di cui c'era bisogno secondo me!

Come fare ad ascoltarla? 

Radio Bau è una web radio, cioè potete ascoltarla attraverso internet cliccando sul widget qui sotto o su quello che trovate in fondo ad ogni pagina di questo sito, oppure andando nel suo blog, o ancora scaricando la app per il vostro smartphone, facile no? 

Adesso non vi resta che fare clic e lasciarvi coinvolgere dall'amore che traspare in ogni parola di Radio Bau, la nuova amica di Marbet Bau, provare per credere! Bauuuuuuuu

 

                                                                                                                                                            

 

 

 

 

 

 

Anche le zampe vanno protette!

Ciao mondo peloso, 

anche stamattina, quando a viva forza mi hanno trascinata fuori dalle coperte, ho sbirciato fuori dalla finestra e ho visto che il gelo ci aveva dato dentro per bene anche durante la notte scorsa… tutto bianco, tutto gelato, una bella lastra di ghiaccio al posto del vialetto, roba che Carolina Kostner ci andrebbe a nozze… ma io no!

Eh già, perchè ci si può mettere tutti i cappottini del mondo ma le zampine a contatto col ghiaccio hanno freddo, come le proteggiamo? E questo è un problema che hanno tutti, piccoli e grandi!

 

 

So di alcuni miei amici che abitano in zone veramente molto fredde che usano delle apposite scarpine per cani in tessuto impermeabile e con la chiusura a strappo ma, sarò sincera, mi sembra un po' snaturante come soluzione e nutro anche dei forti dubbi relativamente alla loro comodità, fermo restando che "a casi estremi: estremi rimedi". 

Il sistema più pratico è senz'altro utilizzare cere apposite che si trovano facilmente in commercio nei pet-shop oppure vaselina, da spalmare su cuscinetti e polpastrelli in modo abbondante e accurato, facendo molta attenzione ai peli interdigitali che diversamente raccoglierebbero palline di ghiaccio o neve mettendo a rischio le zampe del pelosetto in questione.

A noi piace davvero tanto correre in mezzo alla neve ma i rischi che si corrono sono importanti e non vanno ignorati: lesioni, traumi, screpolature, scottature da freddo, danni da congelamento sono all'ordine del giorno e ci possono portare dritti dritti dal veterinario (cosa che, come ben sapete, non apprezziamo particolarmente).

Vi do un piccolo consiglio: in caso notiate che il vostro cane tiene una zampina alzata, questo indica che prova dolore nell'appoggiarla. Guardate il polpastrello, una colorazione bluastra significa principio di congelamento: riattivate la circolazione massaggiando la zampina ma non usate acqua calda pensando di riscaldarla!

Un'ultima cosa: il sale che viene sparso sulle strade come antigelo è molto dannoso alla salute delle zampee non solo! Una volta rientrati non dimenticate di asportarne eventuali tracce con un po' di acqua tiepida, eviterete lesioni ai polpastrelli e anche un bel mal di pancia (se non peggio) perchè quel sale che sale non è, se ingerito, bene non fa!

 

Credo di avervi detto tutto per oggi, ringrazio la mia amica Maira per averci gentilmente concesso le sue foto e Fabio Peloso per avergliele scattate. 

Ora potete indossare il vostro cappottino MarbetBau, mettete al riparo le zampette e via! Buon divertimento!